Parlare in pubblico

Nulla è più appropriato, per parlare in pubblico, di “sentirsi” come ci si sente.

Da più di vent’anni parlare in pubblico è una delle attività che compongono il mio “portafoglio di attività lavorative” ed è parte di quello che faccio nella vita.

Essendo un introverso, quando mi trovo su un palco mi comporto esattamente all’opposto di quando mi invitano a una festa e devo interagire socialmente con i miei simili. Odio la seconda situazione e amo la prima.

Nel corso degli anni ho incontrato molte persone che invece amano le feste e odiano parlare in pubblico. Il piccolo video che segue è dedicato a loro.

Il sistema immunitario dell’ansia

Per molti di noi stanno per arrivare i due periodi più ansiogeni dell’anno:

Il pre-Natale con le ansie da regali, pranzi e dinamiche familiari, cene con i colleghi, spettacoli e concerti natalizi dei figli e il post-Natale, con i classici “cosa fare a Capodanno” e “buoni propositi per l’anno nuovo”.

Mi è sembrato un buon pretesto per parlare (bene) dell’ansia e del sistema immunitario che anche quest’anno ci può aiutare a sfangarla. Il video è più lungo della mia media, ma spero contenga idee utili su come sfruttare bene l’ansia anche quando si vogliono ottenere altri risultati oltre a sopravvivere al Natale.

Counseling o coaching? Scegliere il tipo di aiuto

Di coaching, counseling, terapia, innamoramenti, euristiche, orientamento al passato e al futuro. Un video più lungo del solito, per un tema che continua a comparire nelle conversazioni con i clienti. Con qualche accenno polemico agli psicologi …. 🙂

Coaching, scienza, umiltà

La storia della scienza e delle sue scoperte è anche la storia delle “riscoperte” e delle cornici culturali in cui la scienza opera. Il coaching può imparare parecchio da questa storia.

Coaching e complessità

Prima della pausa estiva, un video un po’ più lungo su un tema complesso (ma non complicato), su cui meditare durante l’estate 🙂

La teoria dei sistemi complessi ci aiuta a vedere il coaching in modo più realistico e meno naif.

 

Mediocrità, eccellenza e perfezione

Continuo a pensare che alcune esigenze di fondo sono le stesse a prescindere dal contesto: una di queste è il bisogno di eccellenza e di miglioramento. Che si tratti di un prodotto, di un software, di una prestazione, di una relazione gli esseri umani sono capaci di giocare il gioco della perfezione.

La vera maledizione di ogni prestazione e di ogni prodotto consiste non nell’essere pessimi, ma nell’essere mediocri. In questo video condivido un semplice gioco che può servire a chiunque voglia onestamente e in modo esplicito migliorare un prodotto, un processo o una relazione.

Il sapore delle emozioni va al mare

La prossima edizione del mio workshop “Il sapore delle emozioni” sarà all’interno del convegno/concorso “Counseling senza frontiere” a San Benedetto del Tronto. Non nego che il fatto che le date di giugno e la località di mare hanno avuto il loro peso nella mia decisione di partecipare 🙂 A parte questo, anche l’idea di confrontarmi con altri 11 formatori mi è sembrata stimolante. Se avete un weekend libero, questa è un’ottima opportunità di formazione a 360 gradi e ad un prezzo contenuto!

Il sapore delle emozioni – Maggio

Il 26-27-28 Maggio il workshop “Il sapore delle emozioni” torna in Lombardia.

Per allenarsi e ri-scoprire e sentire tutto quello che c’è, qui e ora. 

“Moltiplichiamo le tecniche, le metodologie, sviluppiamo un saper fare teso all’efficienza “competitiva”. Ma abbiamo dimenticato il “saper essere”. Ci rifugiamo dietro ai concetti. Uno di questi per esempio, è il concetto di “comunicazione”, che viene esteso in modo generico, ma che non è mai stato così svuotato di senso, a tal punto che la maggior parte delle volte conduce soltanto all’illusione di una forma di relazione. Abbiamo dimenticato che, per poter assumere la nostra condizione umana, abbiamo bisogno di uno sguardo su ciò che è essenziale.” (Jacqueline Morineau)

Un weekend lungo nei suggestivi paesaggi della Valle del Ticino, per tre giorni di formazione sull’intelligenza emotiva. Al Golf & Country Valcurone, un albergo ristorante splendido, per un’esperienza a contatto diretto con la natura. Se vi siete persi i workshop di presentazione di Il sapore delle emozioni, questo è il corso con i contenuti da cui è stato tratto il libro!

Programma del workshop:

Venerdì Pomeriggio: come in un viaggio aereo, iniziamo con il check-in emotivo. Ci alleniamo a “esserci” con tutte le nostre emozioni e sperimentiamo modi semplici per essere presenti e assenti

CENA

Venerdì sera: giocheremo un gioco chiamato “Gioco degli specchi”, in cui riscopriremo la nostra abilità innata di leggere le emozioni negli altri e restituirle.

Sabato Mattina: Una passeggiata tra tutti gli equivoci delle emozioni che ci impediscono di usarne il potenziale.

PRANZO

Sabato Pomeriggio: Pronti, attenti, via. Presenza, intenzione e azione.

CENA

Sabato Sera: bambini più o meno cresciuti, emozioni e gioco delle parti nelle relazioni importanti della nostra vita.

Domenica Mattina: La magia del riconoscimento.

PRANZO

Domenica Pomeriggio: Emozioni, aspettative, conflitti. Come sentire tutto quel che c’è e vivere felici.

ScontI per chi si iscrive entro il 2 maggio clicca qui per vederli

Compila il modulo di iscrizione

High Performance Team – Cultura e Protocolli Core – sabato 13 Maggio

Il tuo gruppo, la tua squadra, può essere dieci volte migliore.

Vuol dire che il tuo gruppo di lavoro può produrre 10 volte di più, farlo con una qualità 10 volte superiore, in modo 10 volte più veloce o con una quantità di risorse 10 volte inferiore. La tua scuola può essere 10 volte più efficace nell’aiutare gli studenti ad apprendere. Il tuo gruppo di volontariato può diventare 10 volte più bravo a rendere migliore la vita delle persone a cui si rivolge. Anche tu stesso puoi diventare 10 volte più efficace nell’ottenere quello che vuoi.

In altre parole, puoi essere un grande e avere successo. Il tuo team può essere una grande squadra.

La grandezza

Puoi dire queste cose del tuo gruppo?

  1. I miei progetti si concludono in tempo e nei costi previsti ogni vollta, senza che questo richieda sforzi aggiuntivi.
  2. Ogni gruppo di lavoro a cui ho partecipato aveva una visione condivisa
  3. Nelle riunioni, facciamo solo e sempre ciò che produce risultati.
  4. Quando tu o il tema non ottenete quello che volete, nessuno dà la colpa al “management” o ad altri.
  5. Tutti condividono le proprie idee immediatamente appena le hanno.
  6. Le idee vengono immediatamente approvate, migliorate o rifiutate dal gruppo.
  7. Le azioni conseguenti alle idee approvate iniziano immediatamente.
  8. I conflitti vengono risolti rapidamente e in modo produttivo.

I Protocolli Core sono un modo per far sì che i gruppi abbiano proprio queste caratteristiche.

Alcune delle cose che imparerai:

  • Comportamenti orientati ai risultati
  • Come entrare e restare in uno stato di visione condivisa con il tuo team
  • Come creare fiducia in un team
  • Come mantenerti razionale e in salute
  • Come prendere decisioni di gruppo in modo efficace
  • Come raggiungere rapidamente e con alta qualità gli obiettivi del team

Questo video di 30 secondi (in inglese) riassume l’esperienza.

Questo corso è stato creato da Richard Kasperowski, autore di The Core Protocols: A Guide to Greatness

Facilitatori:

Questo è un corso “Paga Quanto Puoi”. I corsi Paga Quanto Puoi sono un dono progettato per diffondere il Bene nel modo più ampio possibile, rendendo disponibili a chiunque competenze e conoscenza. I corsi Paga Quanto Puoi:

  1. sono erogati a prezzo di costo e il costo è dichiarato e trasparente
  2. danno sempre la possibilità di pagare 0.
  3. hanno una struttura che può essere usata da qualsiasi formatore

Il nostro costo stimato per produrre questo corso per 8 studenti è di 383,00 € ovvero 48 € a studente:

  • Affitto della sala: 150€
  • Libri per i partecipanti: (18 € ciascuno): 44€
  • Coffe Break (4€ ciascuno): 32€
  • Pulizie: 25€
  • Materiali (2€ ciascuno): 16€
  • Totale costi stimati: 383,00 €

Il prezzo pieno del corso è di 48 €, per i soci IAC il corso è gratuito. Per chi vuole diventare socio la quota associativa annuale è di 50€.

Prenota il tuo posto per sabato 13 maggio!